Caricamento in corso

A Parma il Pizza World Forum

Operatori del comparto pizza e ristorazione con pizza si ritrovano a Parma, dal 9 all’11 aprile, per redigere il “Manifesto della Pizzeria Relazionale”: un documento che con  un percorso condiviso indichi i principi per una pizzeria, accogliente, etica e inclusiva. L’appuntamento è previsto  in occasione del Campionato mondiale delle Pizza con concorrenti da 53 nazioni. L’incontro è dedicato ai professionisti del settore ma anche agli appassionati.

Torna  il Pizza World Forum, evento per tutti gli operatori del comparto pizza e ristorazione con pizza. L’incontro, presente nel calendario del Campionato Mondiale della Pizza, la più importante manifestazione dedicata ai professionisti e organizzata a Parma dal 9 all’11 aprile presso il Palaverdi, collocato all’interno del Polo Fieristico di Parma, è momento di confronto tra professionisti e appassionati della pizza con argomenti tematici a traduzione simultanea in inglese per gli spettatori stranieri.

Il Campionato Mondiale della Pizza coniuga, per l’edizione 2024, più di 700 concorrenti professionisti da tutto il mondo (alla data odierna sono il 56% dall’Italia, il rimanente da  53 nazioni rappresentate) e migliaia di visitatori professionali del comparto. Le  nazioni rappresentate alla competizione sono Italia, Francia, Spagna, Svizzera, Brasile, Stati Uniti d’America Argentina, Belgio Polonia, Regno Unito, Portogallo, Ungheria, Germania, Finlandia, Malta, Cile, Norvegia, Messico Slovenia, Albania, Austria, Canada, Algeria,  Eire, Giappone Martinica Panama, Svezia, Australia, Egitto, Romania,  Croazia, Kenia, Emirati Arabi Uniti, Bulgaria, Colombia, Cuba, Cipro, Danimarca, Fær Øer Guatemala,  Hong Kong, Honduras, India,  Kuwait,  Monaco Princ,  Moldavia,  Paesi Bassi, Peru, El Salvador, Tunisia, Turchia,  Lussemburgo.

Il Pizza World Forum, aperto nelle sessioni dell’Area seminari  e negli incontri dei tre giorni di competizione anche ai visitatori della competizione e non solo agli operatori, avrà nella sua articolazione e come filo conduttore le parole chiave Accoglienza, Etica, Inclusione e avrà la finalità di costruire, attraverso il contributo di esperti del settore e del mondo food,un “Manifesto della pizzeria relazionale” suddiviso in 10 punti che conterranno indicazioni su come rendere una pizzeria, accogliente, etica e inclusiva.  

Tra i diversi appuntamenti del Pizza World Forum  è da segnalare in particolare l’incontro “Think Global, Act Local” (11 aprile)  e dedicato, in parte, al  Manifesto dei Valori della Pizzeria relazionale con la presentazione e le prime firme del Manifesto nato dalle riflessioni dei due giorni precedenti e dal convegno e quello su Pizza Girls (10 aprile), appuntamento sul mondo della pizza al femminile. Non mancano incontri sullo spreco alimentare con la partecipazione dei responsabili di Too Good To Go, applicazione mobile che mette in comunicazione l’utente a ristoranti e negozi con eccedenze alimentari invendute ad un prezzo più agevolato.

Numerosa la pattuglia dei relatori Pizza World Forum, tra  i diversi partecipanti Barbara Nappini, presidente di Slow Italia,  Alfonso Pecorario Scanio, ex ministro delle Politiche agricole e forestali ed ex ministro dell’ambiente e della tutela del territorio, il senatore Bartolomeo Amidei, Antonio Pace, presidente e fondatore dell’Associazione Verace Pizza Napoletana.

fonte: comunicato stampa

Lascia in Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.