Caricamento in corso

Seu, Oliva e Pezzetta sul podio dei Food&Wine Italia Awards

La prima edizione dei Food&Wine Italia Awards, ospitata da Cariplo Factory a Milano, ha celebrato il talento, la creatività, l’innovazione e la responsabilità sociale nell’enogastronomia italiana. Premiati sei professionisti under 35, tra cui i PizzaChef: vince Pier Daniele Seu, finalisti Ciro Oliva e Luca Pezzetta.

Talento, creatività, innovazione, responsabilità sociale, sostenibilità e design: sono stati questi i temi al centro della prima edizione dei Food&Wine Italia Awards, andata in scena mercoledì 19 febbraio presso la Sala Joule di Cariplo Factory a Milano – il primo polo sull’innovazione digitale per il lavoro dei giovani creato dalla Fondazione Cariplo. Un momento di festa ma anche un’occasione di incontro e confronto per fare il punto su quanto di più interessante sta accadendo nel mondo enogastronomico italiano, con l’ambizione di portare l’attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori su aspetti non abbastanza celebrati nel nostro settore.

Sul palco sono saliti tutti i finalisti delle sei categorie di premi: giovani talenti under 35 che oggi rappresentano il presente e il futuro dell’enogastronomia e della ristorazione italiana e che sono stati selezionati dalla redazione del magazine – edizione italiana della prestigiosa rivista statunitense lanciata nel 1978, esattamente quarant’anni prima dell’esordio nel 2018 della testata edita da Magenta Media – e da un board composto dai più autorevoli giornalisti, critici, blogger ed esperti di comunicazione e design: Gianluca Biscalchin, Alberto Blasetti, Marco Bolasco, Giorgia Cannarella, Francesca Ciancio, Antonello Fusetti, Luca Iaccarino, Åsa Johansson, Chiara Maci, Paola Mencarelli, Elisia Menduni, Fabio Parasecoli, Sara Porro, Margo Schachter, Mimi Thorisson, Massimiliano Tonelli, Gabriele Zanatta.

Per la categoria Best PizzaChef under 35, il premio è andato a Pier Daniele Seu di Seu Pizza Illuminati. Tra i finalisti Ciro Oliva di Concettina ai Tre Santi (che, impossibilitato a lasciare Napoli per motivi di salute, è stato rappresentato dal sommelier Emanuele Labagnara) e Luca Pezzetta dell’Osteria di Birra del Borgo, Roma.

Oltre alla celebrazione dei talenti individuali, tuttavia, l’obiettivo dei Food&Wine Italia Awards 2020 è quello di allargare la conversazione e di lanciare idee e stimoli su cui continuare a ragionare nel corso dell’anno.
Per questo sono stati assegnati anche dei riconoscimenti speciali alla progettualità consapevole e coscienziosa, con premi all’innovazione, alla responsabilità sociale, al packaging e all’interior design – questi ultimi due in collaborazione con la Scuola Politecnica di Design di Milano – nel mondo del cibo, del vino e della ristorazione.

fonte: comunicato stampa

Lascia in Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condivisioni