Caricamento in corso
Dry Milano

Dry Milano: 10 anni di gusto

Il locale milanese dove le pizze di Lorenzo Sirabella incontrano la mixology festeggia i suoi primi dieci anni con una settimana (12-17 settembre) di ospiti speciali, signature cocktail, e ricette gourmet

Dry Milano celebra 10 anni di attività diventando per una settimana teatro d’elezione di bartender provenienti dai locali più iconici d’Europa per esaltare la propria storia fatta di pizze e cocktail, combinazione esplosiva che dal 2013 ha reso unico e inimitabile il concept di Dry Milano.


Dal 12 al 17 settembre sarà, dunque, possibile vedere alternarsi al bancone bartender del
calibro di Riccardo Carli e Fausto Bigongiali – Jeffer Cocktail Bar e Simone Covan – Santa
Cocktail Bar (12/09), Dario Tortorella – vincitore della Campari Bartender Competition (13/09), i
mixologist Cameron Moncaster & Samuel Dames – Swift Londra (14/09). Si prosegue quindi con
Natale Palmieri – Cinquanta Spirito Italiano e Vincenzo Pagliara – Laboratorio Folkloristico
(15/09), Alex Frezza – L’Antiquario (16/09), Louis Lai e Christopher McNulty – Candelaria Parigi
(17/09). Ciascun ospite proporrà 3 cocktail dedicati all’anniversario (al costo di 14€). Programma, ospiti
e aggiornamenti sulle pagine social IG @drymilano. Per prenotazioni: info@drymilano.it

Dry Milano


Dry festeggia così il proprio concept inconfondibile di “pizza e cocktail”, formula magica che dal
2013 ha un posto di rilievo nella mappa “del bere e mangiar bene” milanese, lanciando non solo
una nuova proposta gastronomica, ma un nuovo approccio allo stare insieme, in maniera
conviviale senza tralasciare la qualità degli ingredienti, realizzando proposte ricercate, mai
artificiose, ma autentiche. Dry Milano promuove una ristorazione innovativa e irriverente senza
tradire la tradizione della pizza ma collocandola in un nuovo contesto – quello del mondo della
mixology – dando vita a un dialogo continuo tra la cucina e il bancone, diventando luogo di
sperimentazione e relazione.

“Festeggiamo questi 10 anni con gioia, ottimismo e voglia di andare avanti senza fermarci,
grazie anche a importanti riconoscimenti che confermano il nostro percorso, ultimo dei quali ci è
arrivato a luglio e ci inorgoglisce particolarmente, ed è l’ottavo posto in Italia della 50Top
Pizza, e prima tra le milanesi”,
commenta Lorenzo Sirabella chef pizzaiolo di Dry Milano.
“Celebriamo così i nostri 10 anni per una settimana, invitando amici e compagni di viaggio con
cui siamo cresciuti, ospiti speciali che in molti casi rappresentano una vera e propria eccellenza
a Milano, in Italia, in Europa. Con questo spirito siamo pronti a guardare al futuro, a
contaminarci, a cambiare e innovarci, partendo anche dal nostro linguaggio – come il sito web
tutto nuovo; avidi di esperienze e curiosi di nuove avventure, ma fermi nella nostra identità
fatta di tradizione e rispetto degli ingredienti secondo stagione, nelle pizze, quanto nei cocktail
proponendo una formula essenziale che significa convivialità, piacere e stare insieme.”


Dry Milano guarda al futuro, pronti a dialogare e accogliere suggestioni provenienti da ambienti
metropolitani e underground, i
nnovando con rispetto la propria formula alchemica che fino a qui
ha significato numerosi riconoscimenti – 3 Spicchi del Gambero Rosso (dal 2019 al 2023), tra le
prime dieci 50 Top Pizza (dal 2020 al 2023), 18° 50 Top Pizza World (2022), tra le 100 Eccellenze
italiane Forbes (2020), premio Spirito Autoctono miglior Food pairing con i cocktail (2023), Guida
Espresso (ogni anno), Guida identità golose (ogni anno), Guida di Repubblica (ogni anno) – e parte
con tante novità, rinnovando anche il proprio sito, curato dallo Studio Gallo di Basilea, una
scelta forte e significativa a indicare nuove rotte internazionali.

“Dry Milano è un luogo per sua vocazione di contaminazione, ma attento a salvaguardare la
propria unicità che passa dalle nostre scelte tutte accomunate dal rispetto delle materie prime e
da una filosofia sempre più sostenibile. Puntiamo infatti ad azzerare gli sprechi, abbattendo così
anche molti costi, creando uno scambio di crescente stimolo tra la cucina e il bancone,
sperimentando nuove consistenze e ingredienti che danno vita a una lista cocktail davvero
unica e fonte di rinnovata curiosità per i nostri ospiti, sempre più attenti e consapevoli”
.
Conclude Edris Al Malat head bartender di Dry Milano.

La settimana “Ten years of taste” sarà anticipata da un evento friends e family, l’11 settembre
solo su invito
. Si ringraziano anche i partner che partecipano all’anniversario Dry Milano: Amaro Lucano, Authentica, Bulldog Gin, Campari Academy, Divise Goeldlin collection, Gin Nordès, Ice 3, Il
Casolare di Mimmo la Vecchia Mozzarella di Bufala Campana DOP, Mancino Vermouth, Pernod
Ricard, Salumi Levoni.

A proposito di Dry Milano
2013 apre Dry Milano. Inizia una nuova era che combina la tradizione della pizza napoletana al sofisticato universo dei cocktail, proponendo un mix innovativo e irriverente dove le materie prime sono protagoniste, sintesi perfetta per godere di tutte le esperienze di gusto, amplificando ogni piacere. Dry è un luogo di contaminazione, iconico, ricercato, ma immediato. L’atmosfera è calda e complice con arredi essenziali dal gusto retrò e ambienti nudi, per creare un’atmosfera che possa esaltare ogni esperienza mettendo al centro gli ospiti. Le proposte sono curate da Lorenzo Sirabella e Edris Al Malat.

Fonte: comunicato stampa, foto Silvia Sirpresi

Lascia in Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.