Caricamento in corso

Eataly sostiene l’ospedale Sacco con la raccolta fondi “Pizza buona 2 volte”

Dal 9 al 31 marzo le dieci Pizzerie di Eataly si fanno promotrici di una raccolta fondi a sostegno dell’Ospedale Sacco di Milano, una risposta attiva e partecipe nei giorni dell’emergenza Covid-19. Nelle pizzerie Eataly di tutta Italia, dal 9 al 31 marzo parte il progetto di raccolta fondi “Pizza buona 2 volte”per ogni pizza venduta Eataly devolverà 1 euro all’ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano, impegnato in prima linea sull’emergenza coronavirus in Italia. La donazione verrà impiegata per l’acquisto di attrezzatura necessaria ai reparti maggiormente impattati dalla contingenza attuale, cioè le Unità Operative di Malattie Infettive, del professor Massimo Galli e del dottor Giuliano Rizzardini e di Terapia Intensiva del dottor Emanuele Catena.La pizza Eataly, caratterizzata da farine biologiche, 50 ore di lavorazione e alta idratazione e leggerezza, nei giorni dell’emergenza Coronavirus diventa anche simbolo della volontà e del bisogno di reagire condiviso tra cittadini e imprese. Nicola Farinetti, Amministratore Delegato di Eataly, commenta: Pizza buona 2 volte è il nostro modo per reagire a questa situazione molto seria. Abbiamo voluto pensare ad una piccola ma possibile soluzione che fosse alla nostra portata. La buona pizza è uno dei simboli della nostra cultura enogastronomica e mangiarla fa parte della nostra tradizione. Adesso questa buona pizza è buona 2 volte perché fa anche del bene all’ospedale Fatebenefratelli-Sacco. Speriamo che ci restituisca anche un po’ di serenità e fiducia.”L’iniziativa “Pizza buona 2 volte” sarà attiva in tutti i ristoranti “Pizza&Cucina” all’interno degli store Eataly di Milano Smeraldo, Torino Lingotto, Roma Ostiense, Pinerolo, Genova, Trieste, Firenze, Piacenza, Forlì e Bari. 

fonte: comunicato stampa

Lascia in Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condivisioni