Caricamento in corso

Freskissima V edizione

Tanti maestri pizzaioli e artigiani del buono per finanziare il progetto Abitiamo per l’accoglienza degli homeless al Vomero.

Cinque maestri pizzaioli e altri artigiani del gusto tutti insieme per la quinta edizione di Freskissima, la serata organizzata dall’Associazione Progetto Abbracci Onlus di Claudio e Giovanna Zanfagna per raccogliere fondi a sostegno del centro di accoglienza degli homeless di via Bernini al Vomero. Mercoledì 3 luglio la banchina e la terrazza del Circolo Nautico Posillipo ospitano il percorso di degustazione, una vera e propria passeggiata fronte mare all’insegna del più tipico e amato street food  partenopeo: dalle pizze fritte ai dolci della tradizione. In pista per Freskissima alcuni tra i più rinomati maestri dell’arte bianca: Gino Sorbillo (Pizzeria Sorbillo), Aniello Falanga (Pizzeria Haccademia di Terzigno), Teresa Iorio (Antica Pizzeria Le Figlie di Iorio), Giuseppe Pignalosa (Le Parule Ercolano) e Guglielmo Vuolo (Pizzeria Vuolo). Con loro Marco Infante di Leopoldo e Casa Infante e lo charcutier Salvatore Cautero di piazzetta Pontecorvo con le sue selezioni di prosciutti pregiati e formaggi. Ed ancora la pasta e fagioli dello chef Antonio Bruno de La Caffettiera, i latticini della Latteria Sorrentina Amodio, storica insegna dal 1880, la birra di Luciano Crispino di Che birra! e i dolci di Pasqualino Esposito di Pasqualino Bakery. La serata vedrà inoltre la partecipazione speciale dei ragazzi diversamente abili dell’associazione “Si può dare di più” supportati dai maestri di Pizza Experience Academy Rosario Piscopo e Giovanni Improta. Helen Tesfazghi and Afroblu accompagneranno la serata con una live performance. In consolle il Dj Checco Te.

Freskissima è diventato un appuntamento ormai fisso della Onlus Progetto Abbracci che opera a favore dei più deboli, di chi vive ai margini della società sia in Italia che in Africa sostenendo progetti concreti. L’intero ricavato della serata sarà infatti devoluto a sostegno del progetto Abitiamo, avviato lo scorso anno presso la parrocchia di San Gennaro in via Bernini al Vomero con Don Massimo Ghezzi. <L’affluenza del centro di via Bernini è notevolmente aumentata e vogliamo ampliare le cucine e il refettorio per dare più spazio e migliore accoglienza ai tanti homeless che lo frequentano>, spiega Claudio Zanfagna che con la moglie Giovanna ha fondato Progetto Abbracci in memoria del figlio Andrea scomparso prematuramente nel 2014.

Per questa V edizione di Freskissima si ringraziano per il supporto: Galleria d’arte L’Ariete, Agugiaro&Figna, Pasta Di Martino. 

È possibile acquistare i biglietti presso:

  • Circolo Nautico Posillipo (Via Posillipo, 5) tel. 081.575.1282
  • L’Ariete Galleria d’Arte (Via a. Manzoni, 147) tel. 081.769.2706
  • Chiesa S. Gennaro al Vomero (Via Bernini, 55)
  • Opera Taste Factory (Via L. Giordano, 145)
  • Gioielleria Ciardulli (Piazza G. Rodinò, 24)

Costo del biglietto 35€

Per informazioni Tel. 335 841 6543 – 335. 8418096

PROGETTO ABBRACCI ONLUS è l’associazione fondata da Claudio e Giovanna Zanfagna in seguito alla prematura scomparsa del figlio Andrea nel 2014. Da cinque anni opera a favore dei più deboli, di chi vive ai margini della società sia in Italia che in Africa sostenendo progetti concreti. “Io Claudio, Giovanna ed Adriano Zanfagna, e tutti i migliori amici di Andrea abbiamo fondato l’Associazione Progetto Abbracci, ispirandoci al nostro caro Andrea volato via ad Atene il 26 maggio del 2014 a seguito di un incidente stradale. La caratteristica fondamentale di tutte le nostre iniziative sarà l’immediatezza, la certezza dei beneficiari e la riscontrabilità oggettiva dei risultati”. In cinque anni Progetto Abbracci Onlus ha realizzato opere significative a Napoli e in Africa: nel novembre 2016 è stata completata la Scuola elementare/media Andrea Zanfagna nel villaggio Lulamba in Tanzania, regione di Shenanigan Tanzania. Nel 2017 è stato ultimato l’allestimento di Liber – Aria di Lettura, il punto di lettura all’interno dell’Istituto Penale per i Minorenni di Nisida, accessibile a tutti i minori ospiti della struttura e alle loro famiglie in visita: non una semplice biblioteca ma un luogo di ritrovo dove trascorrere del tempo con le ragazze e i ragazzi dell’isola, dove poter ascoltare una storia letta dalla voce accogliente di una mamma o di uno zio e perdersi tra le pagine di un libro coltivando immaginazione e fantasia. Ad Aprile 2017 l’Associazione ha donato due nuovi portatili ai reparti di pediatria e cardiologia dell’ospedale Santobono di Napoli. Nel luglio 2017 Progetto Abbracci ha inoltre sostenuto “Dimora in poi” di Don Massimo Ghezzi donando una cucina e un refettorio con cui garantire pasti caldi e accoglienza ai senza fissa dimora inaugurato dal Cardinale Sepe. Recentemente è stata infine completata una nuova aula nella scuola Andrea Zanfagna nel villaggio di Lulamba in Tanzania e della realizzazione di un nuovo pozzo nel villaggio di Lushimba nella medesima regione.

Fonte: comunicato stampa

Print Friendly, PDF & Email

Lascia in Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condivisioni