Caricamento in corso
LaCittadellaPizza

Le pompose pizze di Raffaele Bonetta

Un ristorante pizzeria di quartiere amante dei presidi Slow Food.

Me lo ricordo da sempre Ciarly, ricordo che incontrava i gusti di tutti: di chi voleva la pasta, chi voleva un secondo e chi voleva una pizza. Da allora sono passati tanti anni e Ciarly è ancora li, ma ora ha una marcia in più che si chiama Raffaele Bonetta e fa il pizzaiolo, un ragazzo dall’aspetto rude, ma dalla voce e dai modi delicati. Ama il suo lavoro e si vede.

Ci sono andata di lunedi, le persone cenano a casa di Lunedi, no? No.

Ciarly, pizzeria nel quartiere residenziale di Fuorigrotta a Napoli, é piena anche di lunedì sera e i suoi ospiti fanno tanto baccano.

I camerieri sanno che il servizio sarà un pò lento e consigliano di indugiare con una frittura, buona ma non troppo.
Le pizze effettivamente arrivano a rilento, ma arrivano ed hanno un cornicione strabordante che ricorda i labbroni di alcune star del jet set. Raffaele è un discepolo del famoso “canotto“, pieno di aria e bello soffice. L’impasto é morbido e idratato, in alcuni punti -quelli meno conditi- perfino croccante. Gli ingredienti sono tutti di qualità e il menù è ricco di tanti presidi Slow food, come le alici di Menaica, la salsiccia di Castelpoto, il carciofo bianco di Pertosa il conciato Romano di Le Campestre. 

Le pompose pizze di Raffaele Bonetta

Ho provato una Bonfanti, ovvero fiordilatte, ricotta di cestino, pesto di pistacchio bio di Bronte Dop, mortadella classica di Bologna – di casa bonfani appunto – granella di pistacchio e zest di limone.

montanara ciarly fritta e al forno

Una montanara Ciarly prima fritta e poi ripassata in forno con ragù, provolone del Monaco Dop e mozzarella di bufala: gustosissima.

 

#95 50 top pizza

Per chiudere con un tripudio digrandi ingredienti: la #95 – un omaggio alla classifica di 50 Top Pizza 2017 – con vellutata di patate novelle e burro artigianale dei Monti Lattari, carciofo bianco del Cilento arrosto sotto cenere, fior di latte di Agerola, Conciato Romano, olio extravergine Ravece Ogliarola e prosciutto cotto artigianale dell’Antica Accademia italiana.

Avevo visitato Ciarly l’ultima volta esattamente un anno fa, ma non mi aveva esaltato nonostante i pareri positivi di quasi tutti, ora è un’altra storia, Raffaele questa volta mi ha rapita. Complimenti e avanti tutta!

 

Ristorante Pizzeria Ciarly
Piazzale Vincenzo Tecchio, 35/36
80125 Napoli NA

Aperto tutti i giorni a pranzo e cena
domenica solo a pranzo

Print Friendly, PDF & Email

Lascia in Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condivisioni