Caricamento in corso

PePero, Pepe e Pipero

Alessandro Pipero ha ospitato Franco Pepe a Roma per una serata pizza e champagne

Prendi una calda serata romana di inizio estate, due amici, uno chef, champagne e pizza fritta. L’altra sera a Roma Alessandro Pipero ha invitato un pò di persone a “casa sua” per una cena dove hanno cucinato Franco Pepe e Ciro Scamardella.

Al banco Achille Sardiello che ha supervisionato e coordinato la sala essendo Pipero impegnato con i suoi ospiti, tra cui molte celebrità del cinema.

e
Achille Sardiello

La serata è iniziata con gli amuse bouche di Ciro

e champagne Ruinart Rose

e

perfetto anche per la prima pizza fritta, croccante e morbida, con culatello

PepPero, Pepe e Pipero

poi è stata la volta della Sensazione di Costiera con aglio disidratato, pomodoro ramato, peperoncino, prezzemolo, acciughe di Cetara e zest di limone

PepPero, Pepe e Pipero

della Viandante con mortadella IGP, ricotta di bufala campana dop, pistacchi e zest di limone

PepPero, Pepe e Pipero

l’ormai noto Ciro, un cono fritto farcito con Grana Padano Dop 12 mesi, pesto di rucola e polvere di olive nere caiatine

PepPero, Pepe e Pipero

la nuovissima, almeno per me, EstaItalia, un altro cono fritto con fonduta Grana Padano Dop 16 mesi,, mozzarella di bufala campana abbracciata da una fetta di prosciutto crudo, basilico liofilizzato e pomodorini confit

PepPero, Pepe e Pipero

e poi arrivata la famosa Carbonara di Pipero, a cui è impossibile resistere

PepPero, Pepe e Pipero

e, per dolce, la Crisommola del Vesuvio, un altra pizza fritta con ricotta di bufala campana dop aromatizzata con zest di limone, confettura di albicocche del Vesuvio, nocciole tostate, polvere di olive nere caiatine e menta fresca, come sempre fantastica.

PepPero, Pepe e Pipero

abbiamo chiuso con il Tiramisciù di Ciro, un felice incontro tra la pasta choux e il dolce più amato al mondo, il tiramisù: craqueline al caffè amaro, mousse di mascarpone e gel di caffè: sublime!

PepPero, Pepe e Pipero

Una gran bella serata all’insegna della pizza fritta, ottima, dello Champagne, delizioso e perfetto per “sgrassare”, della convivialità e dell’ospitalità come solo Pipero sa fare.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia in Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condivisioni