Caricamento in corso

La pizza tra i protagonisti di Spessore Campo Base

Spessore Campo Base, fra il 18 e il 21 giugno, ha ospitato 50 fra i migliori cuochi e pizzaioli d’Italia.

Spessore” esplora sempre nuove strade e per la sua settima edizione si è trasformato in Spessore Campo Base: quattro giorni in uno spazio aperto straordinario e selvaggio, il Giardino delle Pietre recuperate di Torriana, dove sono confluiti cuochi e pizzaioli da tutta Italia.

Spessore


Uno spazio di assoluta libertà e sperimentazione per brigate ogni sera diverse, un lavoro corale fatto di materie prime freschissime, idee nate e cucinate, contaminazioni di esperienze.

n

Piergiorgio Parini e Gianluca Gorini, che collaborano all’ organizzazione con l’ideatore del progetto Fausto Fratti, ogni mattina portavano la spesa da cui ognuno doveva attingere per creare il suo piatto o la sua pizza.

e
Gianluca Gorini e Piergiorgio Parini
La pizza tra i protagonisti di Spessore Campo Base
Fausto Fratti

Improvvisazione e condivisione era la parola d’ordine con un’ unica grande cucina e un forno a disposizione. Tra i 20 piatti di ogni cena c’erano anche sempre la pizza e le piadine, preparate, queste ultime da due sfogline.

La sera in cui sono arrivata Massimiliano Prete, fresco di festeggiamenti per i 5 anni di Gusto Divino Saluzzo, stava preparando la pizza per la serata.

n

Le pizze sono state preparate con Pier Giorgio, che ama molto pane e derivati.

La prima aveva una base di mais e semi di girasole su cui è stato messo del limone arrosto, della chili sauce e ruta, un’erba aromatica spontanea raccolta nel pomeriggio.

Prete

Molto interessante, non facile, dalle noti acide e piccanti, era ottima come entrèe.

n

La seconda aveva squacquerone, lardo e cipollotto brasato e la falsa angelica, sempre raccolta lì di fianco, dalle noti amarognole.

Prete

Il secondo e ultimo giorno i cuochi hanno fatto il brief e visionato la spesa alle 10,30 del mattino, così da organizzare il menu e preparare i piatti. Purtroppo i pizzaioli sono arrivati tardi, alle 15 Scaglione e alle 17 Battiloro, e hanno dovuto arrangiarsi con quello che c’era o era rimasto.

La pizza tra i protagonisti di Spessore Campo Base
Corrado Scaglione e Gennaro Battiloro

Interessante il fatto che entrambi abbiano chiesto la mozzarella, che ovviamente non c’era!

Pensati i topping e supportati dal duo Parini/Gorini hanno poi messo a punto la cottura della pizza.

Per l’aperitivo Scaglione ha fatto una focaccia bianca con Parmigiano Reggiano e basilico, un richiamo a una delle ricette più arcaiche in assoluto che prevedeva lardo, cigoli, scaglie di formaggio di pecora, pepe e basilico

Gorini si è fatto ispirato dalla bontà dell’impasto, ha fatto saltare dello scalogno e ha grattato sopra del formaggio di Fossa, creando una pizza semplicissima ma gustosa.

Due le pizze per la cena, un po’ penalizzate dal fatto che gli ingredienti erano “gli scarti” della giornata.

La pizza tra i protagonisti di Spessore Campo Base
Pizzore con pomodoro, cipolla, squacquerone e guanciale
La pizza tra i protagonisti di Spessore Campo Base
Mix di verdure e squacquerone

Spessore Campo Base rimane uno degli appuntamenti più interessanti dell’enogastronomia e speriamo che sia solo la tappa numero uno di tante altre.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia in Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condivisioni